La settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012 affronta il tema dell'alimentazione (19-25 novembre 2012)



Comunicato stampa n.1/2012

"Madre Terra: Alimentazione, Agricoltura ed Ecosistema", questo il titolo della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile che si terrà come ogni anno a novembre, dal 19 al 25. Tanti i temi trattati: agricoltura, rispetto del territorio, biodiversità, salute, gestione delle risorse naturali, riduzione degli sprechi, diminuzione dell'impronta ecologica, modelli equi e sostenibili di produzione e consumo, filiera corta, chilometro zero, riduzione degli imballaggi, tradizioni e saperi delle popolazioni, distribuzione globale delle materie prime e degli alimenti, etc.

Quale contributo può provenire dalle politiche pubbliche, dal nostro impegno quotidiano come cittadini, dalle nostre forme di consumo, dalla ricerca e dall'innovazione nel settore agroalimentare? Come possiamo immaginare insieme nuovi modelli di sviluppo che tengano presente le esigenze di sostenibilità del nostro territorio?

A queste ed altre domande cercheranno di rispondere quest'anno centinaia di realtà - istituzioni, scuole, associazioni, imprese, fondazioni, università - che, sotto l'egida e il coordinamento della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO, daranno vita ad un ricco calendario di eventi in rete, i più diversi: convegni, laboratori, escursioni, mostre, giochi, spettacoli, dimostrazioni pratiche...

La manifestazione sarà l'occasione per condividere competenze, sensibilità, conoscenze e capacità necessarie per salvaguardare il nostro ricco patrimonio culturale e naturale, nonché la nostra salute e le risorse vitali per l'umanità. Tutti coloro che sono a vario livello impegnati nell'educazione alla sostenibilità sul territorio sono invitati ad aderire promuovendo iniziative da inserire nel programma nazionale.

La Settimana si inquadra nel 'DESS - Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2005 - 2014', campagna mondiale proclamata dall'ONU e coordinata dall'UNESCO, allo scopo di diffondere valori, conoscenze e stili di vita orientati al rispetto del bene comune e delle risorse del pianeta. A scegliere il tema dell'anno è il 'Comitato nazionale DESS' che si compone di tutte le principali realtà che operano a ogni livello in Italia per promuovere la "cultura della sostenibilità": istituzioni, associazioni, rappresentanze socio-economiche, ONG, centri di ricerca e formazione, reti di scuole, agenzie ambientali.

Le precedenti edizioni della Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile sono state dedicate ai temi dell'Energia (2006), dei Cambiamenti Climatici (2007), della Riduzione e Riciclaggio dei Rifiuti (2008) e della Città e Cittadinanza (2009), della Mobilità Sostenibile (2010) e dell'Acqua (2011) ed hanno avuto uno straordinario e crescente successo di partecipazione.

La Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO confida nel massimo coinvolgimento e nell'azione sinergica di tutte le sedi che, anche a livello informale, contribuiscono a formare i valori e i comportamenti della nostra società.

Linee guida per l'adesione alla Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012:

LEGGI le linee guida ->

SCHEDA SINTETICA DI ADESIONE ALLA SETTIMANA UNESCO ESS 2012

La scheda deve essere completata e inviata da tutte le organizzazioni, istituzioni, associazioni, scuole, università... che intendono organizzare iniziative ed eventi da inserire nella Settimana UNESCO ESS 2012. Il termine ultimo per l’invio della scheda online è lunedì 05 novembre 2012. Se un’iniziativa comprende più attività (es. convegno, mostra, escursione…) in un'unica località, è sufficiente compilare una sola scheda, indicando alla voce ‘descrizione sintetica dell’iniziativa’ le date e gli orari delle singole attività previste. Chi intende organizzare iniziative in più località (regioni, province, comuni), dovrà compilare tante schede quante sono le località interessate. Se l’iniziativa rientra in una campagna nazionale coordinata e promossa in più Regioni da un’organizzazione con struttura “a rete” è opportuno che le sedi locali dell’organizzazione si coordinino con la sede centrale per la trasmissione delle singole schede, evitando così doppi invii.

Si prega di compilare la scheda online nel modo più chiaro possibile e di non tralasciare nessuna informazione in modo da rendere più agevole la redazione del Programma Nazionale e dare la migliore visibilità possibile alle iniziative. Per dubbi o maggiori chiarimenti contattare il Settore Sviluppo Sostenibile della Commissione Nazionale Italiana UNESCO al numero di telefono 06.68.73.712 int. 211 prima di inviare la scheda.

Le iscrizioni alla settimana di educazione allo sviluppo sostenibile Unesco 2012 sono chiuse.