​Esaurite le risorse naturali disponibili per il 2015


    L’umanità ha già consumato tutte le risorse naturali disponibili per il 2015. Questa affermazione si basa su diversi fattori: la richiesta (in aumento) di risorse da parte della popolazione umana, le azioni compiute dagli uomini (ad es.: l’immissione in atmosfera di anidride carbonica, la pesca intensiva che impoverisce i mari ecc.), la capacità del nostro pianeta di ricostituire le risorse utilizzate.

    La Terra vista dallo spazio. Credits: NASA.Il 13 Agosto scorso è stato l’"Earth overshoot day" (il giorno del superamento), ossia il giorno in cui la nostra Impronta Ecologica supera il budget annuale del nostro pianeta. Nel 2014 l’”Earth overshoot day” è stato il 19 Agosto, ciò significa che quest’anno abbiamo anticipato di sei giorni il giorno in cui l’umanità ha esaurito tutte le risorse disponibili per l’intero anno.

    Attualmente quindi, stiamo consumando le risorse pari a 1,6 pianeti Terra durante il corso dell'anno. Per la maggior parte della storia umana siamo riusciti a vivere entro i limiti del pianeta, ma dal 1970 circa l’umanità sta consumando molte più risorse di quante il nostro pianeta è in grado di ricostituire. Tornando indietro nel tempo l'umanità raggiungeva l’overshoot day verso la fine di dicembre, ma dagli anni ’70 in poi abbiamo anticipato tale periodo sempre di più.

    Ad esempio la sola “Impronta del carbonio (Carbon Footprint) è più che raddoppiata dai primi anni ‘70, quando il mondo è andato in sovrasfruttamento delle risorse naturali. Questo elemento resta la componente a crescita più rapida del divario crescente tra l'«Impronta ecologica (Ecological Footprint) e le biocapacità del pianeta» scrive Mathis Wackernagel, Presidente dell’organizzazione Global Footprint Network, che ogni anno calcola l'Earth overshoot day. «Alla vigilia della conferenza mondiale sui cambiamenti climatici di Parigi (30 Novembre – 11 Dicembre 2015) l'accordo globale per eliminare gradualmente i combustibili fossili aiuterebbe a frenare la crescita costante dell’impronta ecologica e forse potrebbe iniziare a ridurla.» prosegue Wackernagel.

    Attualmente stiamo consumando le risorse equivalenti di 1,6 pianeti come la Terra. Se non agiamo adesso, entro il 2030, useremo l'equivalente di 2 pianeti Terra. Credits: Global Footprint Network.Immagine 2 - Attualmente stiamo consumando le risorse equivalenti di 1,6 pianeti come la Terra. Se non agiamo adesso, entro il 2030, useremo l'equivalente di 2 pianeti Terra. Credits: Global Footprint Network.

     

    L’Overshoot day rappresenta un passo importante che prepara la strada per l'accordo sul clima previsto durante la conferenza internazionale sul clima delle Nazioni Unite che si terrà entro la fine dell’anno a Parigi. Se vogliamo contenere il riscaldamento del pianeta al di sotto dei 2° C sarà necessario diminuire gradualmente l’utilizzo di tutti i combustibili fossili fino alla loro completa eliminazione entro il 2070. 

    «Segnali incoraggianti arrivano sia da parte dei recenti sviluppi delle energie rinnovabili (che hanno accelerato in tutto il mondo) sia da parte del settore finanziario che inizia a comprendere che un'economia a basse emissioni di carbonio rappresenta il futuro,» scrive Wackernagel. «Andando avanti, non possiamo sottolineare abbastanza l'importanza vitale della riduzione dell’impronta di carbonio.» prosegue Wackernagel.

    Se continueremo con i ritmi attuali di consumo delle risorse naturali, raggiungeremo l’overshoot day il 28 giugno entro il 2030, per non parlare della crisi alimentare che l’umanità si troverà a dover fronteggiare non riuscendo a produrre cibo sufficiente a sfamare tutta la popolazione mondiale. Purtroppo abbiamo già avuto un piccolo assaggio di questo problema, quando la carenza di grano nel 2007 e nel 2008 ha portato alle rivolte avvenute in Egitto e in altre nazioni del Medio Oriente.

    «Non è solo un bene per la Terra, ma sta diventando sempre più una necessità economica per ogni nazione», conclude Wackernagel, riferendosi alla riduzione delle emissioni dei gas serra. «Sappiamo tutti che il clima è influenzato dalle emissioni dei gas serra, ma questa è solo una parte della storia: la sostenibilità richiede che tutti siano in grado di vivere bene, ciò significa vivere con un solo pianeta. Questo obiettivo potrà essere raggiunto solo mantenendo la nostra impronta ecologica all'interno dei limiti del budget delle risorse del nostro pianeta.»



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!