Il futuro dell'energia?Rinnovabile!


    Negli ultimi anni parlare di fonti rinnovabili sta diventando sempre più frequente.

     

    Sempre più numerosi sono infatti gli allarmi lanciati da scienziati, associazioni come Greenpeace, conferenze sul clima e sullo stato dell’ambiente.

    Le risorse fossili sono destinate a finire.

    Per fortuna, verrebbe da dire.

    Petrolio, carbone e gas sono i responsabili dell’effetto serra, del surriscaldamento del pianeta e di conseguenza delle numerose catastrofi climatiche che periodicamente (si pensi agli uragani in USA) si abbattono sul pianeta.

    L’alternativa costituita dalle fonti rinnovabili (solare termico, solare fotovoltaico, eolico, idroelettrico, biomasse, legno, geotermia a bassa temperatura) non solo non è destinata ad esaurirsi ma prevede anche una riduzione sostanziale delle emissioni inquinanti.

    Il primo obiettivo da raggiungere nell’ambito dell’energia rinnovabile, è quello di raggiungere i privati, per esempio con l’installazione sui tetti degli edifici di pannelli per il solare termico o fotovoltaico.

    Mentre i primi utilizzano la radiazione solare per riscaldare l’acqua, per usi sanitari e per riscaldare ambienti, il fotovoltaico la trasforma direttamente in energia elettrica, adatta a tutti gli scopi domestici, quindi anche per elettrodomestici, pc, etc.

    L’impianto per il solare termico ha un costo medio, per una famiglia di 4 persone, di 3500 euro, che verranno ammortizzati in circa 5 anni, considerando gli incentivi esistenti che permettono di detrarre dalle tasse parte delle spese di acquisto e installazione.

    Il solare termico costringe comunque ad associare un impianto elettrico tradizionale e una caldaia.

    Gli impianti fotovoltaici hanno un costo effettivamente molto più elevato; ciò è dovuto al materiale utilizzato, il silicio, che deve avere un certo grado di purezza.

    Esistono infatti pannelli fotovoltaici in silicio amorfo, piÙ economici, o mono e policristallino, piÙ costosi ma anche più efficienti.

    Bisogna tenere conto che il prezzo medio di installazione di pannelli del genere è di 7-8000 euro per 1 KW. Per fare un rapido calcolo, una famiglia di 3 persone spenderebbe circa 11000 euro.

    A ciò bisogna però aggiungere che l’impianto fotovoltaico dura 25-30 anni, e che quindi il costo viene ammortizzato, anche grazie a speciali incentivi.

    Il conto energia, regolato da un decreto del 28 Luglio 2005, è un meccanismo che tende a valorizzare l’energia ceduta alla rete.

    Infatti questa varrà 3 volte tanto rispetto al prezzo dell’energia normalmente consumata.

    In questo modo la spesa iniziale per l’acquisto dell’impianto viene ripagata in 10 anni, dopo i quali la produzione di energia domestica porta anche ad un piccolo guadagno annuale.

    Un’altra fonte rinnovabile adatta ad uso domestico è il mini-eolico. Realizzato con aerogeneratori di potenza e altezza ridotta (10-20 metri ed anche meno), solo ora comincia a diffondersi in Italia.

    Avrà qualche probabilità in più di successo grazie al "net-metering", che consente di allacciare in rete tutti i piccoli impianti rinnovabili, e di scambiare alla pari l’energia riversata e quella attinta da essa in momenti di scarsa produttività del proprio impianto.

    Chi fosse interessato a convertire il proprio inquinante impianto con una fonte pulita e rinnovabile, ha un punto di riferimento: solarexpo, esposizione dedicata alle fonti rinnovabili. Giunta quest’anno all’8a edizione, si terrà dal 19 al 21 aprile 2007 alla Fiera di Verona.

    Il vero problema sembra esser quindi costituito solo dall’oneroso investimento iniziale. Alcune banche offrono mutui e finanziamenti agevolati per l’acquisto di fonti rinnovabili, e la speranza è che anche gli incentivi statali aumentino.

    Non sempre si può accusare il cittadino di ignoranza e menefreghismo nei confronti delle fonti rinnovabili e del futuro energetico; spesse volte i costi, per una famiglia media, risultano comunque difficilmente abbordabili.

    È necessario che alla cultura del risparmio energetico si affianchi una politica economica adeguata alla sua concreta promozione.

    Sitografia

    Legambiente per le energie rinnovabili www.fonti-rinnovabili.it

    Solar Expo www.solarexpo.com

    Ministero delle attività produttive www.attivitaproduttive.gov.it

    Testo del decreto legge sul Conto Energia sito dell'Autorità per l'Energia e il Gas www.autorita.energia.it/docs/riferimenti/decreto_050728.htm

    Terna S.p.A - Rete Elettrica Nazionale www.terna.it

    NREL - National Renewable Energy Laboratory www.nrel.gov

    Renewable Energy www.renewableenergy.com

    WCRE - World Council for Renewable Energy www.wcre.de/en/index.php




    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!