La cometa del 2007 - Robert H. Mc Naught sig. C/2006P1


    Era da tanto che non succedeva che una cometa spettacolare solcasse i nostri cieli.

    [inline: 1= Immagine - 1 - la McNaught ripresa in Sud Africa] Immagine - 1 - la McNaught ripresa in Sud Africa, ©Associazione Astronomica Cortina.

    L'ultima in ordine di tempo è stata la Hale-Bopp con la sua spettacolare doppia coda ionizzata.

    La cometa scoperta il 14 giugno del 2006 dall'astronomo australiano Robert H. McNaught con sigla C/2006P1 è giunta nei nostri cieli ed ha lasciato veramente il segno.

    Robert H. McNaught è nato in Scozia nel 1956 ed è un astronomo Scozzese-Australiano che lavora presso la Scuola di Ricerca in Astronomia ed Astrofisica della "Australian National University".

    Lui ha collaborato con l'astronomo David Asher dell'Osservatorio Armagh.

    [inline: 2= Immagine - 2 - immagine della McNaught ripresa da Mauro Zorzenon e Cristina Scauri] Immagine - 2 - immagine della McNaught ripresa da Mauro Zorzenon e Cristina Scauri del Circolo Astrofili Talmassons.

    R.H.McNaught è un prolifico scopritore di asteroidi e partecipa al Siding Spring Survey ed è anche co-scopritore della cometa 130P/McNaught-Hughes.

    La C/2006P1 è la più luminosa cometa del 2006-2007 ed è sicuramente la più luminosa degli ultimi 50 anni da quando la famosa cometa Ikeya-Seki transitò all'interno del sistema solare nel 1965.

    Purtroppo per alcuni giorni questa splendida cometa è stata osservabile solamente dall'emisfero sud, ma quando è giunta a noi la abbiamo potuta ammirare in tutta la sua sfolgorante radiosità ed è rimasta visibile fino a poco prima del perielio avvenuto a soli 0.2 AU.

    Dopo l'incontro con il Sole della cometa è rimasta prò visibile la lunghissima coda articolata, mentre il nucleo non più osservabile è scivolato sotto l' orizzonte, come testimonia l' ultima spettacolare foto nella rassegna.

    Tutte queste foto sono state scattate da appassionati astro-fotografi italiani e non.

    Vogliamo con questo articolo solamente rendere omaggio alla sua bellezza con una breve galleria di immagini.

    [inline: 3= Immagine - 3 - immagine della McNaught ripresa da Ray Palmer] Immagine - 3 - immagine della McNaught ripresa da Ray Palmer: ©www.MyAstroSpace.com.

    Sitografia

    New Images of C/2006 P1 www.mso.anu.edu.au/~rmn/C2006P1.htm

    The Australian National University www.anu.edu.au

    The Siding Spring Survey (SSS) /www.mso.anu.edu.au/~rmn/

    La cometa McNaught C/2006 P1 dà spettacolo - UAI, Unione Astrofili Italiani www.uai.it/index.php?tipo=A&id=1440

    Armagh Observatory http://star.arm.ac.uk/

    Associazione Astronomica Cortina www.cortinastelle.it

    Circolo AStrofili Talmassons www.castfvg.it



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente