Linee guida per l'adesione alla Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012


    Madre Terra: Alimentazione, Agricoltura ed Ecosistema.

    a) Requisiti per l'adesione

    Gli aderenti dovranno impegnarsi affinché le iniziative proposte risultino conformi alla maggior parte dei requisiti sotto-indicati, pur nel rispetto delle specificità, capacità e risorse delle organizzazioni promotrici.

    1) finalità educativo-formativa dell'attività proposta, che non dovrà essere meramente informativa ma orientata a diffondere saperi, sensibilità e abilità, promuovere valori, formare competenze, incoraggiare l'assunzione di comportamenti virtuosi;

    2) carattere innovativo-interattivo delle metodologie e degli strumenti utilizzati, che dovranno essere in grado di coinvolgere attivamente i destinatari attraverso meccanismi partecipativi, includere attività pratiche e dimostrative, prevedere tecnologie comunicative/informatiche, stimolare la creatività, prevedere l'uso delle arti (musica, cinema e teatro, poesia, pittura, etc.) come strumenti educativi nonché come occasione di riflessione;

    3) legame con il contesto culturale e territoriale di riferimento, nell'ottica di comprendere e valorizzare le specificità culturali, ambientali, e storiche che lo caratterizzano;

    4) capacità di affrontare le diverse dimensioni (economiche, sociali, ambientali e culturali) dei temi trattati evidenziandone l'interdipendenza e secondo un approccio multi-disciplinare;

    5) coinvolgimento di diversi attori (istituzioni, privati, società civile, associazioni, scuole, università) ai fini di costruire percorsi educativi e formativi orientati a principi di partecipazione, condivisione, integrazione tra saperi e competenze diverse;

    6) presenza di meccanismi di verifica e monitoraggio degli esiti dell'iniziativa;

    7) presenza di attività di comunicazione e diffusione dell'iniziativa;

    8) limitazione dell'impatto ecologico e sociale dell'iniziativa: prevenzione dei rifiuti prodotti nel corso dello svolgimento dell'iniziativa stessa, riduzione degli sprechi, soprattutto idrici ed energetici, utilizzo di fonti energetiche pulite, incoraggiamento di forme di mobilità sostenibile, compensazione delle emissioni di CO2 prodotte, utilizzo di prodotti certificati, alimenti biologici e a "chilometri 0", assenza di discriminazioni etniche, religiose, di genere, etc.;

    9) assenza di fini pubblicitari e di lucro, anche indiretti, e partecipazione a titolo gratuito dei destinatari (REQUISITO INDEROGABILE).

    N.B. Possono aderire alla Settimana UNESCO ESS tutti gli enti e le organizzazioni impegnate a diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile (istituzioni, enti locali, scuole, università, associazioni, fondazioni, parchi, imprese, cooperative etc). Le eventuali spese delle iniziativa devono essere coperte con fondi reperiti dall'ente organizzatore e/o dei partner, anche tramite finanziamenti pubblici o sponsorizzazioni private, purché non derivanti da enti di dubbia eticità. La Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO non è in grado di contribuire alla copertura delle spese delle singole iniziative.

    b) Suggerimenti sui temi da approfondire

    • Educazione all'alimentazione consapevole: prevenzione, educazione ed informazione);
    • Alimentazione e salute;
    • Alimentazione, produzione consumo e sprechi;
    • Alimentazione e povertà
    • Alimentazione, tradizioni e saperi locali;
    • Dieta mediterranea.
    • Agricoltura biologica, policoltura ed altre forme di coltivazione sostenibile;
    • Agricoltura nel rispetto e per tutela della biodiversità animale e vegetale;
    • Agricoltura e paesaggio: tutela dell'ambiente naturale e culturale;
    • Agricoltura sostenibile come prevenzione delle patologie metaboliche legate all'uso dei pesticidi e delle sostanze inquinanti;
    • Agricoltura sostenibile per la tutela della qualità delle risorse idriche e accesso universale all'acqua potabile;
    • Agricoltura sostenibile e distribuzione delle risorse: qualità, sprechi, equità distributiva e mercati internazionali delle materie prime;
    • Tempi dell'agricoltura sostenibile: coltivazione e consumi stagionali, freschezza e qualità dei prodotti;
    • Agricoltura e patrimonio culturale: sapori, tradizioni e antichi saperi locali;
    • ...

    Sono citati a titolo di esempio solo alcuni dei temi legati al focus “Madre Terra: alimentazione, agricoltura ed ecosistema” da poter trattare durante la Settimana 2012. Le iniziative potranno affrontare tutti i temi collegati al focus 2012 e al concetto di sviluppo sostenibile in generale, con particolare attenzione all’alimentazione.

    Download delle Linee guida e orientamenti tematici per l’adesione alla Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012, Madre Terra: Alimentazione, Agricoltura ed Ecosistema [PDF, 26 Kb]

    Per inviare la propria adesione e per ulteriori informazioni:

    Comunicato Stampa - "La settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2012 affronta il tema dell'alimentazione (19-25 novembre 2012)" leggi il comunicato ->



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!