Cuccioli di scimmie come cuccioli d'uomo


    Importante scoperta sull'imitazione del comportamento dei cuccioli di macaco da parte dell'Università di Parma ed il National Institute of Child Health.

    Vi è mai capitato di prendere in braccio un neonato ed iniziare a fargli le facce più buffe e le smorfie più strane?

    Forse vi sarà capitato di notare che dopo un pò di tempo che gli sorridete o gli fate la "linguaccia", anche lui risponde, con altrettanti sorrisi nel primo caso o tirando fuori la linguetta nel secondo caso.

    Questo è dovuto ad un meccanismo biologico per cui i neonati, osservando gli stimoli che gli vengono dall’adulto con cui interagiscono, attivano un gruppo di neuroni e dopo un po’ di tempo sono capaci di imitare il comportamento che vedono.

    Anche i cuccioli delle scimmie hanno questa capacità d’imitazione.

    La scoperta, fatta dal National Institute of Child Health in collaborazione con l’Università di Parma, è emersa da un esperimento fatto utilizzando 21 cuccioli di reso, una specie di macaco, che sono stati ripetutamente stimolati da un ricercatore.

    Quest’ultimo si è messo di fronte a loro ed ha eseguito una serie di gesti mimici con la faccia: labbra che baciano, apertura della bocca, sporgenza della lingua, apertura della mano e apertura degli occhi.

    [inline: 1= Immagine - 1 - Apertura della bocca da parte del ricercatore] Immagine - 1 - Apertura della bocca da parte del ricercatore ©PLOS Biology

    I gesti sono stati ripetuti varie volte e si è osservato che dopo un po’ di tempo i cuccioli di reso erano in grado di imitare perfettamente le espressioni che vedevano (vedi foto delle risposte dei cuccioli nell’esperimento).

    Ma a cosa è dovuto questo comportamento di imitazione riscontrabile sia nei cuccioli di reso sia nei cuccioli di uomo?

    Esistono nel cervello un gruppo di neuroni localizzato nell’area F5 della corteccia premotoria ventrale del macaco, chiamati neuroni a specchio, questo perché come uno specchio sono in grado di riflettere (imitare) alcuni comportamenti che osservano.

    Per esempio, uno sbadiglio compiuto ripetutamente dal ricercatore attiva i neuroni a specchio del cucciolo.

    [inline: 2= Immagine - 2 - Apertura della bocca da parte del cucciolo di macaco] Immagine - 2 - Apertura della bocca da parte del cucciolo di macaco © PLOS Biology

    Questi neuroni dopo un pò di tempo si attivano e eseguono lo sbadiglio precedentemente osservato. Ma non è solo la vista di un comportamento ad attivare i neuroni a specchio.

    Stimoli sonori attivano i neuroni a specchio audio-visivi, e non solo, i neuroni a specchio sono anche in grado di comprendere le intenzioni della persona che si ha davanti o riflettere le emozioni della persona che hanno di fronte.

    Ad esempio provare disgusto o avere di fronte una persona che lo prova, attiva le stesse aree.

    I neuroni a specchio sono coinvolti anche nella sensazione dolorosa; alcuni esperimenti condotti hanno dimostrato che se si ha davanti una persona che prova dolore, si attivano le regioni corrispondenti del sistema sensorio-motorio, mentre se gli si dice di immaginare una persona cui si è affettivamente legati che prova dolore, si attivano solo delle regioni correlate all’affettività, la corteccia cingolata anteriore e l’insula anteriore.

    Lo studio dei neuroni a specchio è molto promettente: poiché sono coinvolti nelle interazioni interpersonali si è ipotizzato che una loro disfunzione possa essere correlata con psicopatologie come l’autismo in cui c’è un deficit sociale e comunicativo sia con le persone sia con l’ambiente circostante.

    Sitografia

    PLOS Biology - Public Library of Science Biology Neonatal Imitation in Rhesus Macaques http://biology.plosjournals.org/perlserv/

    Dipartimento di Biologia Evolutiva e Funzionale Università di Parma www.biol.unipr.it

    Dipartimento di Neuroscienze, Università di Parma www.unipr.it/arpa/mirror/

    Dipartimento di Psicologia, Università di Parma www.unipr.it/arpa/psicolog/

    ISTC - Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR www.istc.cnr.it

    LCE, NICHD - Laboratory of Comparative Ethology, The National Institute of Child Health and Human Development, Bethesda, Maryland http://dir2.nichd.nih.gov/dirweb/lab.do?id=9

    Video dell’esperimento:

    Plos Biology, 3-d-Old Macaque Infant Imitating Mouth Opening This video illustrates a 3-d-old infant male macaque responding to the experimenter mouth gesture. (3.3 MB AVI) Video S1

    Plos Biology, 3-d-Old Macaque Infant Imitating Tongue Protrusion This video illustrates a 3-d-old infant female macaque responding to the experimenter's TP. (4.0 MB AVI) Video S2

    Plos Biology, Lip Smacking Exchanges in a Naturalistic Setting between Mother and Infant Macaques This video was taken at the field station in Poolesville, Maryland, United States (National Institute of Child Health and Human Development). It depicts a face-to-face mother–infant LPS exchange with the mother initiating the interaction. The infant is less than 10 d old. (2.5 MB AVI) Video S3



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!