L’abuso di marijuana riduce la risposta del cervello alla dopamina


    Secondo un nuovo studio pubblicato recentemente sulla rivista PNAS, Proceedings of the National Academy of Sciences, l’abuso di marijuana ridurrebbe la capacità del cervello di reagire alla dopamina, il neurotrasmettitore che svolge numerose funzioni, tra cui il controllo della motivazione, della gratificazione e delle sensazioni di piacere, generando di conseguenza ansia e depressione e aumentando la dipendenza.



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!