La prescrizione del futuro


    Prenda due aspirine e si procuri un animale immediatamente!

    Già da qualche anno è approdata in Italia la Pet Therapy ovvero terapia con animali (Immagine 1).

    Cosa è la Pet Therapy

    In realtà è più corretto distinguere tra AAA (Animal-Assisted Activities), vale a dire attività svolte con l'ausilio degli animali ed AAT (Animal-Assisted Therapy), cioè terapie effettuate con l'ausilio degli animali.

    [inline: 1= Immagine - 1 - Terapia con animali]
    Immagine - 1 - Terapia con animali

    Obiettivi della terapia con animali

    La differenza sta nel fatto che con la prima l'obiettivo è migliorare la qualità della vita del paziente, con la seconda si realizza invece un vero e proprio obiettivo terapeutico agendo sulla patologia in modo da eliminarla o diminuirne gli effetti.

    Un esempio di AAA sono gli animali da compagnia che riempiono la vita delle persone con il loro affetto e facilitano la socializzazione.

    L'AAA è praticata anche in alcuni ospedali per migliorare l'umore dei malati e rendere meno pauroso l'ambiente per i bambini.

    Le AAT sono invece rivolte a pazienti depressi, con deficit comportamentali, motori o psichici, ad esempio bambini con sindrome di Down, pazienti affetti da sclerosi multipla e pazienti autistici.

    La Pet Therapy è ancora un'innovazione nel nostro Paese quindi non tutti sono d'accordo sui benefici che possa portare anche se in ogni caso si sono osservati benefici oggettivi: la diminuzione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, perciò sicuramente può essere considerata un'ottima co-terapia per pazienti cardiopatici.

    Animali indicati per la Pet Therapy

    Non tutti i tipi di animali sono indicati per la Pet Therapy, in particolare vanno evitati animali selvatici o che potrebbero reagire violentemente ad una presa scomoda od a scatti e urla dei pazienti con cui interagiscono.

    Su questa base, gli animali più adatti sono:

    I cani (Immagine 2) per la loro fedeltà, voglia di giocare e per il fatto che è facile interagire con loro.

    [inline: 2= Immagine - 2 - Esemplare di cane] Immagine - 2 - Esemplare di cane

    I gatti (Immagine 3) per la loro autonomia che facilita il compito di chi si deve prendere cura di loro, per la compagnia che danno e per il piacere che provano e quindi fanno provare quando sono coccolati.

    I pesci per il loro effetto calmante ed anti-stress.

    I cavalli (ippoterapia,) che sono utilizzati specialmente per i pazienti con problemi motori perché cavalcarli ha un effetto terapeutico sul tono muscolare, sull'equilibrio, sulla coordinazione motoria e sulla mobilità delle articolazioni.

    I delfini (delfinoterapia,) per la straordinaria intelligenza di questi animali, per il fatto che socializzano e giocano per divertimento e non per gratificazione, perché hanno un effetto positivo sull'autostima, perché sono capaci di stimolare le persone autistiche ad uscire dall'isolamento e le persone depresse ad essere più felici.

    Gli uccelli ed in particolare i pappagalli per la compagnia che danno specialmente alle persone anziane.

    L'efficacia della Pet Therapy è basata su personale medico con differenti ruoli

    La Pet Therapy per essere applicata in modo efficace e sicuro si avvale di tutto un personale medico costituito da:

    Un veterinario che ha il compito di salvaguardare la salute degli animali che si usano, questo anche per evitare che possano trasmettere malattie ai pazienti con cui interagiscono ed osservare insieme all'etologo il loro comportamento per prevedere eventuali rischi di una reazione violenta.

    Un etologo che ha anche il compito di scegliere gli animali adatti e favorire, anche attraverso la collaborazione degli istruttori, l'instaurarsi di un buon rapporto col malato ed insegnare a quest'ultimo come deve fare per interagire con l'animale.

    Addestratori e istruttori che esercitano l'animale a controllarsi anche se sottoposto a forti stress come prese maldestre dei pazienti, vocalizzazioni etc.

    Medici e psicologi e per persone con handicap fisici anche un terapista della riabilitazione.

    Scelta dell'animale in funzione del paziente

    Ovviamente l'animale deve essere scelto anche in funzione della persona-paziente che ci troviamo davanti: per un paziente che ha paura dell'acqua non si può effettuare una delfino terapia perché non riuscirebbe a rilassarsi di fronte ad una situazione per lui "pericolosa".

    La situazione dei centri specializzati nella Pet Therapy in Italia

    In Italia ci sono già vari centri che praticano la Pet Therapy:

    Il delfinario di Rimini, particolarmente indicato per persone depresse ed isolate, per facilitarne l'uscita dall'isolamento e l'interazione con l'ambiente esterno;

    Il centro XXV Aprile di San Giovanni in Persiceto (BO) che usa la Pet Therapy per i pazienti affetti da psicosi;

    Vari centri che si occupano dell'addestramento dei cani per l'assistenza ai ciechi e ai disabili.

    [inline: 3= Immagine - 3 - Esemplare di gatto] Immagine - 3 - Esemplare di gatto

    Programmi terapeutici sponsorizzati dall'AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla destinati ai pazienti affetti da sclerosi multipla;

    L'Istituto Zooprofilattico dell'Abruzzo e del Molise che svolge dei programmi di Pet Therapy in scuole elementari e case di riposo per anziani ed ha organizzato addirittura un Master in Pet Therapy, con la collaborazione dell'Università di Teramo;

    Attività svolte nei reparti di pediatria di alcuni ospedali.

    Insomma sia che si usi per compagnia sia per superare deficit fisici o mentali l'animale sta diventando a tutti gli effetti uno dei farmaci del futuro…ma senza effetti collaterali…

    Sitografia

    Il delfinario di Rimini www.delfinariorimini.it

    AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla www.aism.it

    L'Istituto Zooprofilattico dell'Abruzzo e del Molise www.izs.it

    Università di Teramo www.unite.it



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!