Innovazione e ricerca nella robotica umanoide e di servizio - Introduzione - Page 1


    INTRODUZIONE

    La robotica è una disciplina di sintesi che si avvale dei contributi fondamentali provenienti da altri aree, quali l’ingegneria meccanica, l’elettronica, l’ingegneria del software e l’Intelligenza Artificiale, ma anche bioingegneria, neuroscienze, scienze cognitive, tecnologie dei materiali, nanotecnologie e computazione quantistica.

    Autore: Maurizio Garbati

    Mentre negli anni '80 i robot erano principalmente impiegati nella fabbrica automatica, dove la macchina sostituisce fondamentalmente l'uomo, oggi assistiamo a tutta una serie di innovazioni evolutive; il braccio meccanico diventa robot in grado di cooperare con l’uomo e capace di operare in maniera sicura anche in ambienti incerti, utilizzando strutture dotate di capacità sensoriali avanzate.

    In Robotica se poniamo attenzione alle tendenze sia in contesti di ricerca, sia di espansione dell'industria anche verso nuovi mercati, il dato più significativo è rappresentato da un nuovo mercato: la Robotica di Servizio.

    Un tipo di robot per il quale viene proposta una definizione: "Un robot che opera in modo autonomo o semi-autonomo per compiere servizi utili al benessere (wellbeing) di esseri umani o di apparecchiature, con l'esclusione di operazioni di manifattura".

    Gli scienziati stanno proseguendo le ricerche per creare degli androidi capaci di integrarsi nel contesto sociale umano, imparando direttamente dai feedback tattili o emotivi quali comportamenti adottare in determinati contesti.

    Negli ultimi anni la ricerca internazionale nel settore della robotica ha cominciato a realizzare sistemi artificiali basati sul concetto di "ubiquitous robotics".

    Obiettivo: realizzare dei sistemi robotici mobili e dotati di una certa autonomia da inserire ad esempio nell'ambiente domestico e interfacciati con infrastruttura telematica presente all'interno dell'ambiente.

    Sul versante della ricerca in Europa negli ultimi anni è stata creata EURON una rete di eccellenza con 160 gruppi di ricerca in robotica collegati con un attivo scambio di ricercatori e una produzione scientifica fondamentale.

    È stata avviata una piattaforma tecnologica EUROP punto di riferimento delle più importanti aziende che in Europa hanno l'obiettivo di promuovere lo sviluppo di robot di nuova generazione.

    Oggi le macchine influenzano la nostra vita e il nostro modo di pensare mentre le aree di intervento attuali, con maggiore sviluppo della robotica, distaccano la funzione industriale, nella quale sappiamo i robot svolgono compiti difficoltosi, ripetitivi, pericolosi per l'uomo e si orientano nella direzione che vede nel robot una componente di integrazione sociale e culturale.

    Gli studi del prof. Hiroshi Ishiguro, uno dei più importanti scienziati del mondo accademico nipponico, direttore del Laboratorio di Robotica presso l'Università di Osaka in Giappone, sono orientati da anni su uno specifico ambito dell'automazione: la robotica sociale.

    «Presto i robot saranno pervasivi e personali come oggi lo sono i computers. Il sogno di creare macchine abili e intelligenti ha sempre ha accompagnato l’umanità dall’inizio dei tempi e, oggi, questo sogno sta diventando realtà», dichiara Bruno Siciliano, Ordinario di Automatica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Napoli “Federico II“.

    FINE PRIMA PARTE



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!