Programmazione dei robot, abilità logiche e dinamiche nei processi di apprendimento - pag 5/5


    Conclusioni:

    Programmare strutture robotiche è fortemente stimolante a livello cognitivo e pone i ragazzi in situazioni di reale apprendimento in quanto presenti tutti gli elementi atti a far evolvere le esperienze verso una pienezza cognitiva.

    Non mancano gli stimoli alla ricerca di soluzioni, alla loro praticabilità e verifica.

    Papert sostiene che non si debba insegnare ai bambini la programmazione fine a se stessa, ma piuttosto ad usare le conoscenze legate alla programmazione per creare contesti dove si possano presentare altre occasioni di apprendimento piacevole.

    La programmazione assume significati diversi a seconda delle persone: per alcuni rappresenta un codice mentre per altri è una modalità  di pensiero [Papert, 1980].

    Programmare per i ragazzi non rappresenta un ostacolo purché gli ambienti proposti siano ben finalizzati e orientati nella direzione delle caratteristiche del problema da risolvere.

    Accanto a questo si è voluto sottolineare la loro dimensione operativa motivante e in grado di attivare forme di attività  collaborativa e la riflessione metacognitiva.

    Testi e software per la programmazione della robotica Robot Lego®

    SITOGRAFIA

    www.lego.com/education/mindstorms/images/eng/downloads/LabVIEWcomponents.pdf

    www.tufts.edu

    University College of Engineering Center for Educational Outreach (CEEO) www.ceeo.tufts.edu/Robolab/default.asp

    www.ni.com/company/robolab.htm

    www.lego.com/dacta/

    www.baumfamily.org/nqc/

    www.tldp.org/HOWTO/mini/Lego/nqc.html

    www.daimi.au.dk

    BIBLIOGRAFIA

    Creative Projects with LEGO Mindstorms® Raccoglie progetti da sviluppare in differenti contesti: utilizza come linguaggi di programmazione Robolab, RCXCode, NOC e Visual Basic. Comprende un CD con una demo di Robolab, video di robot, e le istruzioni per eseguire i diversi progetti

    Core LEGO Mindstorms® Rappresenta la fonte migliore fino ad ora pubblicata alla programmazione di robot Mindstorms in Java. Il libro di Brian è contemporaneamente una presentazione del linguaggio Java e una esplorazione di alcune tecniche fondamentali per la programmazione in ambito robotico

    Extreme Mindstorms Il testo introduce il lettore tra i più diffusi ambienti di programmazione alternativi, (NQC, legOS e pbForth) e alla realizzazione di sensori personalizzati.

    • "Agency" Model of Transactions Ackermann E. (1991), The Toward an Understanding of Children's Theory of Control, in Harel I. & Papert S. (eds),
      • Chioccariello A., Manca S., Sarti L. (2002), La fabbrica dei robot, TD Tecnologie Didattiche, n. 27,
      • Dave BAUM, Definitive Guide to Lego Mindstorms , USA , 2000, ISBN 1-893115-097
      • Jonathan KNUDSEN, The Unofficial Guide to Lego Mindstorms , USA , 1999, ISBN 1-56592-692-7
      • Seymour PAPERT, The children's machine, NY, 1993, ISBN 0-465-01063-6
      • Benjamin ERWIN, Creative Projects with Lego Mindstorms , USA , 2001, ISBN 0-201-70895-7
      • Giulio FERRARI et al, Programming Lego Mindstorms with Java, USA, 2002, ISBN 1-928994-55-5

      Sommario articolo:



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!