La delineazione di alcune strutture corticali può aiutare nella comprensione di patologie come l'anoressia nervosa.


    Il lavoro aiuterà a comprendere le alterazioni dell'immagine corporea tipiche dell'anoressia: i ricercatori, infatti, hanno accertato come la percezione del corpo sia affidata alla Extrastriate Body Area (EBA)

    [inline: 1= Immagine - 1 - Extrastriate Body Area(EBA)]

    Immagine - 1 - Extrastriate Body Area (EBA). A cortical area selective for visual processing of the human body. Science. 293:2470-3 © Downing PE. Jiang Y. Shuman M. Kanwisher N. 2001. mentre le informazioni su cosa il corpo stia facendo sono affidate alla corteccia premotoria ventrale (ePMv).

    Questo studio, quindi, ha permesso di accertare come esistano due differenti e separati circuiti neuronali che si accendono "consequenzialmente": uno individua chi compie l'azione l'altro come l'azione viene svolta. Si è arrivati a queste conclusioni anche osservando come alcune lesioni cerebrali possano convincere chi ne è portatore che una parte del suo corpo appartenga ad altri individui, indurlo a non riconoscere volti noti e a non riuscire a comprendere e programmare talune azioni. I ricercatori per lo studio in questione, si sono avvalsi della stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (TMS) una tecnica non invasiva capace di indurre, in modo del tutto transitorio, una lesione virtuale.

    In questo modo si è dimostrato quanto fin'ora era stato solo supposto ovvero che esistono due sistemi neuronali specializzati e separati: se uno dei due è danneggiato si ha un'alterata rappresentazione mentale del corpo e il cervello suggerisce un'immagine diversa da quella reale. Nell'anoressia nervosa, una patologia tipica del sesso femminile nella fascia di età compresa fra i 14 e i 30 anni si ha proprio un'alterata percezione e rappresentazione del proprio corpo: anche un corpo magro e denutrito viene percepito come grasso e strabordante; in generale tanto più basso è il peso corporeo tanto più enorme si percepisce il proprio fisico. Il coordinatore dello studio e i suoi collaboratori si augurano che la precisa comprensione delle strutture corticali adibite alla codifica degli aspetti corporei possa aiutare nella compilazione di schemi riabilitativi volti a contrastare patologie come l'anoressia nervosa in cui l'immagine della propria fisicità è completamente distorta.

    Bibliografia

    Urgesi C, Candidi M, Ionta S, Aglioti SM. Representation of body identity and body actions in extrastriate body area and ventral premotor cortex. Nat Neurosci. 2007 Jan;10(1):30-1. Epub 2006 Dec 10.

    Sitografia

    Fondazione Santa Lucia
    www.hsantalucia.it



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!