Le bevande molto calde sono potenzialmente cancerogene?


    Contrariamente a quanto sostenuto fino ad ora l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (International Agency for Research on Cancer, IARC) dell’organizzazione mondiale della sanità sostiene che non ci sono prove conclusive per sostenere che bere caffè provochi il cancro. L’agenzia dell'OMS ha invece dichiarato che tutte le bevande "molto calde" sono probabilmente cancerogene.

    Tazza di caffè. Credit: Wallpaperup

    L'Agenzia dell’OMS aveva inizialmente valutato il caffè come "potenzialmente cancerogeno" ma ha cambiato idea.

    «Non è stata trovata alcuna prova conclusiva riguardo gli effetti cancerogeni del bere caffè» anzi alcuni studi sembrano indicare il caffè potrebbe effettivamente ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro.

     

    Allo stesso tempo, altri studi suggeriscono che bere bevande molto calde, intorno ai 65 °C o a temperature superiori, come acqua, caffè, tè ecc., può causare il cancro all'esofago.
     

     

    I ricercatori della IARC l'anno scorso avevano dichiarato che il consumo di carne in scatola può causare il cancro dopo aver esaminato più di 1.000 studi scientifici sia sugli esseri umani sia sugli animali. Secondo i ricercatori non ci sono prove sufficienti per affermare che il caffè sia un elemento cancerogeno oppure non cancerogeno.

    Inizialmente il caffè era stato classificato come "possibile cancerogeno"

    Inizialmente la IARC aveva messo il caffè nella categoria dei “possibili cancerogeni” insieme al cloroformio, il piombo e molte altre sostanze.

    Diverse associazioni di produttori di caffè a livello internazionale hanno accolto con favore l’annuncio dato dalla IARC.

    Gli studi sugli animali suggeriscono che gli effetti cancerogeni vengono innescati a temperature pari o superiori a 65 °C

    Gli studi effettuati sugli animali suggeriscono che gli effetti cancerogeni avvengono probabilmente quando si bevono liquidi a temperature pari o superiori ai 65 °C. Sono stati condotti diversi esperimenti sui topi e i risultati sembrano indicare che i liquidi "molto caldi" (inclusa l'acqua) siano responsabili nel favorire lo sviluppo dei tumori.

    Il tumore dell’esofago è l'ottavo tipo di cancro più comune al mondo ed è una delle principali cause di morte per cancro, circa 400.000 persone sono decedute nel 2012.

    La valutazione di cancerogenicità delle bevande calde secondo l'OMS

    Il portavoce ufficiale dell’OMS a Ginevra, Gregory Hartl dichiara che la valutazione di cancerogenicità delle bevande calde è basata su prove limitate sia sugli esseri umani sia sugli animali pertanto saranno necessari ulteriori studi.

    «Meglio essere prudenti, lasciate raffreddare le bevande calde. Il cosiglio è di non consumare cibi o bevande quando sono a una temperatura molto elevata».

     

    Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Lancet

    Riferimento:

    Carcinogenicity of drinking coffee, mate, and very hot beverages http://dx.doi.org/10.1016/S1470-2045(16)30239-X

     



    Newsletter

    Resta informato con le nostre notizie periodicamente

    Cliccando sul pulsante iscriviti acconsenti al trattamento dei tuoi dati. La tua email non verrà MAI ceduta a nessuno!